I LUOGHI MAGICI CHE TI FANNO STAR BENE

con piacere pubblico...

 

il pozzo di Santa Cristina

articolo di Rossana Cavaglieri, da Starbene di luglio 2010

I luoghi Magici che ti fanno star bene

Viaggiare, sì, viaggiare! Se le solite mete ti hanno stancato, fai come i supermilionari Steven Spielberg e Bill Gates: potrebbero scegliere o luoghi più lussuosi del pianeta, ma prediligono angoli dell'Irlanda celtica o città ricche di mistero. Luoghi magici dove è più facile rilassarsi e ricaricare le energie vitali.
Senza andare in capo al mondo, ne trovi anche non troppo lontano da casa.
Ma perché sono così speciali? <Per due motivi: regalano emozioni particolari e ti invitano alla scoperta di una dimensione spirituale, come un viaggio "sacro"> spiega Gigi Capriolo, bioarchitetto e autore di "I luoghi magici dell'energia (Xenia). <Inoltre  si è visto, grazie a particolari strumenti di rilevazione, che questi siti, conosciuti fin da tempi antichissimi, hanno realmente una forte energia. Sono un po' come punti di agopuntura della Terra: quando li raggiungiamo, le nostre energie ricevono un impulso e si armonizzano.> Conosciute dagli antichi e celebrate da secoli con riti e leggende, queste mete magiche sono moltissime, sparse in tutto il mondo. Eccone sei che vale la pena visitare.
...
Il pozzo di S. Cristina, la sorgente che ti riconcilia con la tua femminilità.
La Sardegna, sede della misteriosa civiltà nuragica, è ricca di suggestivi monumenti preistorici come dolmen, menhir e pozzi sacri. Questi ultimi (sono circa una quarantina), in epoca preistorica erano veri e propri santuari dove si praticava il culto delle acque, legato al femminile. Il pozzo di S. Cristina, che risale ai tempi prenuragici, è uno dei meglio conservati. ha una forma a "buco di serratura", che dall'alto assomiglia all'utero, e si trova all'interno di un antico villaggio nuragico.
Perché fa bene all'anima? Il lavoro e gli impegni fanno emergere la tua parte più maschile, competitiva e aggressiva: per questo a volte ti chiedi dove sia finita la donna che è in te. Questo luogo ti aiuta a ritrovarla, scendendo lungo la scalinata che porta al foro centrale (omphalos=ombelico) dove sgorga la sorgente del pozzo: ti fa percorrere con icorpo e mente la strada che ti riporta alle tue radici. Inoltre, qui, un tempo, si celebravano potenti riti di fertilità. <L'acqua è da sempre il simbolo dell'energia femminile.> dice l'antropologa Michela Zucca, esperta in storia delle donne. <Il culto delle fonti è arrivato fino a oggi, trasformato dal Cristianesimo: non a caso:, molte Madonne sono legate a sorgenti sacre.>
Il pozzo di Santa Cristina si trova a Paulilatino (Oristano).

Info: Ente per il Turismo di Oristano (078 374191 www.sardegnacultura.it, ma, per approfondire, Istituto di Ricerche Cosmòs, www.istitutocosmos.it)

La leggenda di Santa Cristina
In Sardegna si dice che Cristina fosse una povera e bella pastorella, perseguitata e maltrattata dal padre perchè non voleva cedere, non si sa bene se alle voglie sue o di un signorotto del paese. Un giorno, che essa fuggiva dinanzi al padre, stava per essere raggiunta, allora pregò con fervore il cielo di salvarla: il suolo le si aperse sotto i piedi ed essa scomparve, ma in quel posto rimase una buca a forma tronco-conica, perché la gonna, scendendo, s’era man mano allargata. La pietà dei fedeli proclamò la fanciulla, così miracolosamente salvata, santa e, per impedire che il suolo circostante alla buca franasse, lo rivestì con le pietre che ci sono ancora, poi, per avere comunicazione col fondo del pozzo, aperse la scalinata laterale. Infine, a poca distanza dal pozzo, fu eretta una chiesetta in suo onore.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Luis Matthes (venerdì, 03 febbraio 2017 11:38)


    It's very easy to find out any topic on web as compared to books, as I found this post at this site.